Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Gear S, primo contatto con il nuovo Smartwatch

Samsung Gear S_Blue Black_leteralPrimo contatto, il cosiddetto “unboxing”, con il nuovo Gears S cioè lo smartwatch top di gamma di Samsung che rispetto ai modelli che da oltre un anno si sono succeduti introduce una novità di peso: è “stand alone”. E questo vuol dire che è equipaggiato con moduli radio 3G e Wi-Fi e quindi è totalmente indipendente e non ha bisogno di essere collegato a uno smartphone per funzionare. Insomma ci puoi anche telefonare direttamente e mandare mail o sms. Permette dunque di fare e ricevere chiamate direttamente dal polso (o mandare mail ed sms armeggiando con una minuscola tastiera touch però) e senza che sia necessario connettere un cellulare. Sembra è una buona cosa ma francamente l’idea di avere un’altra Sim (formato Nano per di più) dopo quella del tablet, del secondo cellulare e forse dell’auto connessa mette i brividi. Il  Gear S permette di comunicare in totale libertà e di ricevere notifiche dal proprio mondo sociale anche senza aver con se lo smartphone e questo è davvero un punto di forza, anche perché può fungere da secondo cellulare quando si vuole spegnere quello principale che è magari aziendale.

Da sottolineare che lo smartwatch di Apple, battezzato con enorme sforzo di fantasia Watch, in arrivo nel 2015, e già agli onori della cronaca non vanta nessuna di queste caratteristiche.

Ma non solo: è dotato di un proprio ricevitore Gps che lo rende indipendente dallo smartphone anche per quanto riguarda la posizione geografica. E in questo modo si ottiene, grazie anche al software e alla mappe Here, un navigatore satellitare da polso utile a piedi. Il Gps è anche usato nelle app per il fitness che monitorano la frequenza cardiaca durante corse e camminate. Inoltre, il nuovo contapassi registra automaticamente il tempo trascorso seduti, segnala quando è il momento di alzarsi a fare una passeggiata.

Ma veniamo al momento del primissimo incontro con questo piccola macchina digitale da polso dotata di uno schermo curvo in tecnologia Amoled da 2 pollici. Al vederlo sembra un Gear Fit agli estrogeni, infatti oltre al display curvo, il nuovo “Esse” assomiglia al bracciale digitale di samsnung lanciato a primavera anche  nella struttura con il cinturino semielastico e sganciabile a pressione per una facile sostituzione.

La nano sim card è alloggiata sotto la cassa in materiale  sintetico e per installarla occorre rimuovere una piccola botola, mediate un attrezzo di plastica (sorta di micro piede di porco),

La confezione contiene un alimentatore (Bianco.  Ma perché Samsung li mette bianchi quando i device sono neri? Mistero) e l’adattatore per caricare lo smartwatch. Questa volta la culla è più grance del solito : non è solo un interfaccia elettrica e meccanica tra Usb e i piedini di contatto posti sul fiondo del Gear S, ma è una batteria esterna che in emergenza ricarica anche l’orologio.

La batteria che va ricaricata periodicamente (tutte le sere in pratica) è uno dei punti critici che ostacolano la diffusione degli smartwatch, con il Gear S è stata però introdotta una modalità Risparmio energetico avanzato che prolunga l’autonomia.

Questo grosso, ma leggero smartwatch stand alone costa 400 e il sui sistema operativo è Tizen (le applicazioni sono meno numerose però di quelle su Android Wear) e può dialogare solo con smartphone made in Samsung. In particolare si collega ai seguenti modelli: Note Edge (non ancora in vendita), Galaxy Note 4, Galaxy Note 3, Galaxy Note 3 Neo, Galaxy Note II, Galaxy S5, Galaxy S5 mini, Galaxy S4, Galaxy S4 Active, Galaxy S4 mini, Galaxy S III, Galaxy S III Neo, Galaxy Mega 6.3, Galaxy S4 zoom, Galaxy K zoom e Galaxy Alpha.

Lo abbiamo già provato per qualche ora e in effetti sembra un passo avanti risetto a Gear e Gear 2. Manca la fotocamera ma francamente non la si rimpiange. La funzione di navigazione pedonale sembra invece utile. Nei prossimi giorni vedremo pregi e difetti di questo dispositivo indossabile.

20141123_200948

 

 

 

 

 

Scheda tecnica Samsung Gear S

 

Network

900/2100 (3G) 850/1900 (3G)900/1800 (2G) 850/1900 (2G)

Display

2.0” Curved Super AMOLED (360 x 480)

AP

Dual core 1.0 GHz

OS

Tizen su piattaforma wearable

Audio

Audio Codec: MP3/AAC/AAC+/eAAC+Audio Format: MP3, M4A, AAC, OGG

Caratteristiche

Comunicazione:- Chiamate 2G, 3G, Chiamate Bluetooth- Contatti, Notifiche, Messaggi, Email, Tastiera QWERTY (alcune funzioni necessitano la connessione a un dipositivo mobile)
Benessere & Fitness:- S Health, Nike + Running
Informazioni:- Calendario, Notizie, Navigatore, Meteo
Media:- Music Player, Immagini
Altro:- S Voice, Trova dispositivo mobile, Risparmio energetico, Navigatore HERE
IP67 Resistente ad acqua e polvere

Servizi Samsung

Samsung Gear App

Connettività

WiFi: 802.11 b/g/n, A-GPS/GlonassBluetooth®: 4.1USB: USB 2.0

Compatibilità

Note Edge, Galaxy Note 4, Galaxy Note 3, Galaxy Note 3 Neo, Galaxy Note II, Galaxy S5, Galaxy S5 mini, Galaxy S4, Galaxy S4 Active, Galaxy S4 mini, Galaxy S III, Galaxy S III Neo, Galaxy Mega 6.3, Galaxy S4 zoom, Galaxy K zoom e Galaxy Alpha

Sensore

Accelerometro, Giroscopio, Bussola, Sensore frequenza cardiaca, UV, Barometro

Memoria

RAM: 512MBStorage: 4GB Memoria Interna

Dimensioni

39.8 x 58.3 x 12.5T

Batteria

300mAh Li-ion – Durata fino a 2 giorni**