Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Huawei Mate 9 e Mate Pro: tutto quello che sappiamo

Huawei è i procinto di presentare due nuovi smartphone/phablet di fascia alta che andranno a competere sul mercato con i vari Samsung S7 e iPhone 7 per caratteristiche tecniche e, quasi sicuramente, anche per il prezzo. 

E di certo potrebbero  essere un’alternativa per i delusi del Note 7 per dotazione tecnica imponente e per aspetto. L’estetica se dovesse essere confermata quella dei rendering non ufficiale è infatti fortemente “ispirata” agli stilemi Samsung e a quelli del Note 7 in particolare, tasto home compreso e bordi curvi.

Come è consuetudine prima del lancio di un prodotto top di gamma, sul web si rincorrono rumors e anteprime che solo il 3 di novembre potranno essere confermate. 

Infatti in questa data è previsto un evento organizzato da Huawei a Monaco di Baviera che svelerà una volta per tutte le caratteristiche dei due nuovi smartphone. Quello che si sa di sicuro è il loro nome: Mate 9 e Mate 9 Pro. 
Il primo sarà un refresh verso l’alto del “vecchio” smartphone di punta di Huawei, ovvero il Mate 8. Rispetto a quest’ultimo il Mate 9 potrà contare quasi sicuramente su un processore molto più performante, che pare essere il neo nato octa-core  Hisilicon Kirin 960 composto da quattro processori Cortex A73 con velocità di 2,4 GHz, e altrettanti Cortex A53 con clock a 1,8 GHz. 

La scheda grafica dovrebbe essere una Mali  G71 MP8, che stando alle caratteristiche tecniche dovrebbe migliorare del 180% le prestazioni del grafiche rispetto al processore Kirin 950 appunti utilizzato sul Mate 8. La dotazione di RAM dovrebbe essere da 4 GB o da 6 GB di tipo LPDDR4, con, a seconda della versione, 64 o 128 GB di spazio di archiviazione, comunque espandibile tramite memoria microSD. Il display sarà da 5,9 pollici con una risoluzione (buona ma non top class) di  1920 x 1080 pixel, mentre è prevista una doppia fotocamera con i sensori, prodotti in collaborazione con Leica, disposti verticalmente, che saranno da 20 e 12 megapixel con lenti asferiche Summarit. Non mancherà autofocus PDAF e un dual flash LED. Per i selfie sarà a disposizione una fotocamera anteriore da 8 megapixel. La sicurezza dei propri dati sarà garantita da un lettore di impronte digitali, mentre il modem LTE sarà in grado di supportare due SIM con questa tecnologia contemporaneamente. Molto probabile la presenza di una porta Micro USB Type-C che consentirà la ricarica rapida della batteria che dovrebbe essere almeno da 4000 mAh. 

Il modello Mate Pro si differenzierà dal Mate “normale” per la presenza di un display (sempre da 5,9 pollici) ma che sarà Quad HD e curvo su entrambi i lati, e per uno zoom ottico 4x a disposizione dei due sensori Leica. Lo stesso display supporterà la realtà virtuale tramite i visori Daydream. Si parla anche di uno scanner dell’iride per il modello Mate Pro, caratteristica già offerta dal Samsung S7 che fino ad oggi è anche l’unico smartphone a metterla sul campo. Sia Mate Pro, sia Mate 9 dovrebbero disporre del sistema operativo  Android 7.0 Nougat. I prezzi, che sono comunque tutti da confermare,  testimoniano la dotazione tecnica di alto livello dei due smartphone: la versione con 4 GB di RAM e 64 GB di memoria dovrebbe aggirarsi intorno ai 500 dollari, mentre quella con 6 GB di RAM e 128 GB di memoria potrebbe sforare i 600 dollari. Prezzo molto alto (forse anche troppo) per il modello Mate Pro, che stando alle ultime indiscrezioni potrebbe arrivare a costare 1300 dollari, cifra dovuta allo speciale pannello con doppia curvatura che dovrebbe anche essere in grado di riconoscere la pressione su di esso e per la speciale fotocamera con cui è equipaggiato.  

</span></figure></a>Huawei mate 9
Huawei mate 9