Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Tesla, ci sono rischi per la produzione della Model 3

Obbligata alla trasparenza nei confronti dei clienti e soprattutto degli investitori dalla rigida normativa Usa per le aziende quotate in Borsa, Tesla ha ammesso ufficialmente i rischi di produzione associati alla nuova Model 3, la berlina elettrica di ‘massa’ che la Casa di Palo Alto prevede di mettere in commercio entro i prossimi 18 mesi. Nel prospetto ‘Quarterly Report Pursuant To Section 13 or 15 (d) of The Securities Exchange Act of 1934’ emesso dalla United States Securities and Exchange Commission, si legge infatti – tra i molti paragrafi di avvertenze – la dichiarazione di Tesla che ammette di “non avere alcuna esperienza fino ad oggi nella produzione di veicoli negli alti volumi attesi per la Model 3” e che “non sono stati ancora determinati i piani per la costruzione dei nostri impianti di produzione e per i vari aspetti dei programmi di approvvigionamento e produzione di componenti”. Tesla avverte dunque che se una o più di una di queste “molte ipotesi” si dovesse rivelare corretta, la sua “capacità di lanciare con successo in tempo e con volumi e prezzi che siano redditizi … potrebbe essere materialmente e negativamente influenzata”. (AnS)