Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

BlackBerry rilancia con Leap. E questa volta il prezzo è giusto

BlackBerry cambia strategia e lancia anche in Italia l’atteso Leap, uno smartphone da 5 pollici, a un prezzo questa volta concorreziale: 299 euro, praticamente il costo di uno smartphone Android di fascia media, ma con caratteristiche che saranno molto apprezzate dalle aziende e che gli altri smartphone non offrono. Due anni fa, con lo Z10, primo full touch hi-end della casa canadese (ex Rim) e poi con Z30, l’azienda aveva puntato in latocon un livello di prezzo troppo alto  per competere con iPhone e con gli androdi di fascia alta. Ora BB gioca attacando la fascia bassa e punta a convicere imprese (e giovani) che non c’è bisogno di spendere una fortuna per uno smartphone perfomante.

Leap  offre anche qualche caratteristiche che gli altri non possiedono. La prima novità riguarda il sistema operativo BlackBerry 10.3.1 caratterizzato da un nuovo design che permette di avere nella schermata home tutto quello che serve per la produttività quotidiana. Blackberry Leap, come da tradizione aziendale, strizza l’occhio agli utenti business, alla ricerca di un prodotto “diverso” , senza troppi fronzoli e che sia innanzitutto sicuro e che possa garantire la privacy della informazioni che il dispositivo salva, trasmette e riceve. Per questo Blackberry Leap è stato dotato di un sistema di crittografia dei dati e di funzionalità preinstallate che garantiscono la protezione da malware e il recupero dei dati in caso di perdita degli stessi.  Altra novità riguarda la piattaforma Blackberry Blend che praticamente consente di avere tutte la messaggistica (Sms, e-mail, Blackberry Message ecc.) e i vari contenuti del dispositivo direttamente accessibili su Pc o Tablet. Blackberry Blend è a disposizione per tutti i Pc Windows con almeno 7, Mac OS X 10.7, Tablet Android dalla versione 4.4 in poi, collegando lo smartphone Blackberry al Tablet o al Pc via Wi-Fi o Usb.

Con il nuovo sistema operativo fa il suo debutto Blackberry Assistant, un assistente digitale che aiuta l’utente a gestire e-mail, contatti e altre applicazioni preinstallate. L’utente può scrivere domande per ricevere risposte solo a display, se invece decide di usare i comandi vocali le risposte si potranno ascoltare. In più, se si espone una domanda tramite un auricolare Bluetooth, Assistant risponderà aggiungendo dei dati perché presuppone che non abbiate modo di vedere il display in quanto potreste essere alla guida di un veicolo e con le mani impegnate.

A livello hardware Leap monta un display HD da 5 pollici, un processore Snapdragon dual core da 1,5 Ghz, e una batteria da 2800 mAh che, stando a quanto dichiara Blackberry raggiunge 25 ore di autonomia con uso intensivo del terminale, grazie anche all’ottimizzazione dei consumi insita nel nuovo sistema operativo. Leap è compatibile con le reti 4G LTE, mentre non mancano le connessione Wi-Fi , Bluetooth 4.0 e  un GPS. Come ogni smartphone che si rispetti anche questo modello ingloba un sensore fotografico posteriore da 8 megapixel mentre quello frontale è da 2 megapixel. La memoria interna è di 16 GB espandibile tramite memoria microSD fino a 32GB. Due sono gli App Store disponibile per scaricare tutte le applicazioni che servono: il primo è il Blackberry World, che mette a disposizione una serie di app dedicate alla produttività personale, mentre il secondo, ovvero Amazon Appstore, consente di scaricare le più famose applicazioni per dispositivi Android tra cui giochi e app social.

RIO_Grey_Front