Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Samsung Note 5 in arrivo per l’Ifa 2015. Ecco come potrebbe essere fatto

Si susseguono sul web i rumors riguardanti le nuove versioni del phablet Note e Note Edge di Samsung.

I nuovi Note e Note Edge quindi avranno come numero della versione il cinque e sfoggeranno a quanto pare, una serie di novità tecnologiche di alto livello. Note 5, se le indiscrezioni saranno confermate, potrebbe sfoggiare una display da 5.89 pollici 4K, il che vuol dire una densità di pixel pari a748 per pollice. In poche parole gli stessi schermi che vengono usati nelle TV di ultimissima generazione.

Questo display però non sarà curvo ma super Amoled. Alcuni siti web però parlano di un display “più umano” da 2K, ma Samsung ci ha spesso stupiti e non è impossibile che il super display possa essere integrato sul nuovo Note 5. Molto probabile l’adozione del sistema operativo Android Lollipop 5.1, ma è da tenere presente che Google sta lavorando alacremente alla versione Android M, e non pare essere impossibile che il primo dispositivo a goderne possa essere appunto il Samsung Note 5.

Anche il Note 5 avrà l’immancabile S Pen che sarà ulteriormente migliorata rispetto al Note 4, ma che forse non sarà presente sulla versione Edge (!!???). Molti dubbi, al contrario, riguardano il processore scelto da Samsung per il nuovo device: con l’avvento dei processori a 64 bit anche per i dispositivi mobile è logico aspettarsi uno di questi.

Il top al momento è lo Snapdragon 810 a 2,7 GHz che Sony ha scelto per il suo Xperia Z3+ in arrivo a giugno.  Ma si fanno insistenti le voci secondo le quali per il modello Edge sarà adottato invece il Soc Snapdragon 808, che ha appena debuttato sul nuovo LG G4

L’azienda sudcoreana pare però che stia lavorando a un processore octa-core a 64 bit dal nome Exynos 7422 che primo fra tutti integra in un unico chip, la Cpu, la Ram, la Gpu, la memoria interna e anche il modem.E Samsnung, si veda S6, privilegia ormai i chi fatti in casa

Il reparto fotografico si affiderà presumibilmente a un sensore da almeno 20MP per il lato posteriore, mentre sul lato anteriore potrebbe vedersi un sensore da 8MP grandangolare, ottimo per i selfie. L’autonomia sarà uno dei cardini del nuovo Note 5: se verrà confermato il display 4K Samsung dovrà dotare il Note 5 di una batteria altamente capiente. Il Note 4 ne offre una da 3.220 mAh, ma per il Note 5 Samsung penserà a una ancora più potente.

Molte aspettative anche per il debutoto della versione Edge del Note 5. Il primo rumors che non ti aspetti riguarda la probabile mancanza della S Pen per questo modello. Non è chiaro il motivo ma pare che Samsung voglia sperimentare qualche nuovo accessorio per questo modello. Quale? Non è dato a sapere (al momento) ma presto si avranno notizie più certe. Per il resto la configurazione, da quanto è trapelato, come è logico, sarà un po’ più “sobria” rispetto al Note 5. Il modello Edge dovrebbe montare una processore dual-core a 64 bit Snapdragon 808, mentre la memoria interna sarà di 16 GB. Il display sarà un Super Amoled da 5,4 o 5,5 pollici mentre la fotocamera posteriore dovrebbe essere da 16 MP e quella anteriore da 8 MP. Anche l’Edge dovrebbe offrire la versione 5.1 di Android, con l’interfaccia proprietaria TouchWiz migliorata già utilizzata nel Samsung S6 e snellita da orpelli inutili. Nulla si sa circa la struttura, molto probabilmente sarà in alluminio ma ci si augura che non sia adottata una scocca blindata come quella di S6 (batteria non sostituibile, memoria non espandabile) e che almeno lo Slot MicroSD sia salvato dalla furia dei designer e degli umomini del marketing di Samsung che confondono ormai contenuto e contenitore dimenticandosi che è la forma a dover soggiacere alla funzione e non viceversa.

ecco un concept di fantasia che prefigura il futuro Note 5

Samsung-Galaxy-Note-5-Side-Looks