Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Milano è la capitale dei motori: tutte le novità di eicma 2013

Milano capitale
delle moto e degli scooter. I  numeri
sull’affluenza a Eicma 2013, il salone del motociclo 
saranno diramati solo nelle prossime ore, ma nelle giornate aperte al pubblico, il successo
era tangibile: davvero tanta folla. Impossibile avvicinarsi in molti stand. Il
popolo delle due ruote ha risposto in massa all’appello. E cosi anche le case
con un’offensiva di prodotto studiata per riaccendere l’interesse e la voglia
di salire in sella.

“Un primo bilancio
della manifestazione – dice al Sole 24 Ore Antonello Montante, presidente di
Eicma -, ci porta ad essere abbastanza ottimisti. I dati di affluenza delle
prime giornate, e ad Esposizione ancora in corso, sono positivi, sia per quanto
riguarda l’afflusso di pubblico sia in relazione alla presenza di operatori
stranieri ed italiani. Speriamo questo sia un segnale che abbia effetti
positivi anche sul mercato. Interpretiamo la voglia di moto e l’interesse per
il settore, anche da parte degli addetti ai lavori, come la necessità di
iniziare una fase di rilancio. Speriamo in una ripartenza e contiamo anche sul
fatto che, data la presenza di un’alta percentuale di giovanissimi al salone,
le due ruote possano riconquistare anche i ragazzi”.

In vetrina ci sono
le moto della passione, le super sportive e le nude che non passano mai di moda
o le tourer per viaggiare, ma anche le tante custom artigianali per pochi appassionati
ma che fanno girare la testa a molti. Brilla la Monster 1200 di Ducati che ha
portato anche la 899 Panigale e la 1199 Superleggera da 66mila euro. In casa
Aprila (Piaggio) la stella era l’evoluzione della RSV4, vincitrice del titolo
mondiale marche in Superbike. Sempre nel made in Italy, Mv Agusta ha calato i veli
alla Tursimo Veloce 800, mentre la tedesca Bmw celebra i suoi 90 anni con la
“nuda” R nineT. Infine
Harley-Davidson ha lanciato le “piccole” Street 500 e 750. In casa Honda spicca
la rinnovata Vfr 800 e la versione 750 dell’Integra, incrocio tra moto e
scooter con cambio automatico.

A Eicma gli
scooter, anche elettrici, si ricandidano a efficienti strumenti della mobilità
sostenibile, puntando anche sul piacere di guida. La regina di Eicma 2013 è la
Vespa Primavera, il nuovo modello riprende un nome mitico, ha linee moderne ma fedeli
all’idea originaria del creatore Corradino. E se Piaggio punta sul suo best
seller, Peugeot non resiste alla tentazione neoretrò proponendo il Django dal
look “lambrettoso” che la casa ha realizzato ispirandosi a un suo modello degli
anni 40. La concorrenza negli scooter è forte: Peugeot vuole conquistare un
posto di rilevo in un settore dominato da Honda (con gli Sh ai quali ha affiancato
la versione Mode), da Piaggio con Beverly, Liberty e Vespa, da Yamaha con il
Tmax e dalla taiwanese Kymco che è sempre più una spina nel fianco per molti. Che
lo scooter, numericamente dominante del mercato del motociclo, sia al centro
delle strategie di competizione delle case è testimoniato dallo sbarco (in
Europa) di Kawasaki che propone un 300 e da Suzuki che rinnova il Burgman 125 e
200.

Girando tra gli
affollati stand, dove tanto spazio è dato all’abbigliamento (per tutti i gusti,
anche per andare in giro in moto senza sembrare Mazinga) agli accessori
tecnologici (Bluetooth, navigatori e videocamere) e alle parti speciali, si
nota che Piaggio con il suo tre ruote Mp3 ha fatto scuola: dopo gli emuli
Peugeot Metropolis e lo svizzero Quadro 350 (arriva anche il “quattro ruote”) è
la volta di Yamaha con il prototipo Tricity.

Milano si conferma
dunque capitale dei motori tout court visto che settimana prossima saranno
annunciati i dettagli del salone dell’auto.

 

LO SPECIALE EICMA DI MOTORI24