Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Una Ferrari davvero Speciale

Una Ferrari più esclusiva e
più “estrema” si prepara al debutto al salone dell’auto di Francoforte che
aprirà i battenti 12 settembre. Si chiama 458 Speciale ed è un’edizione
migliorata e potenziata della 458 Italia. Immediatamente riconoscibile per le
“stripe” che dal cofano anteriore giungono fino alla coda, passando sul tetto,
questa inedita versione della rossa con motore posteriore-centrale a otto
cilindri vanta numerosi miglioramenti nel sistema di propulsione e
nell’aerodinamica. I tecnici di Maranello hanno lavorato per spremere 35
cavalli in più dal pluripremiato V8 da 4.5 litri. Ora eroga 605
cavalli diventando cosi il V8 aspirato più potente della storia del Cavallino
Rampante. Vnta una potenza specifica di 135 cavalli per ogni litro di
cilindrata: un record poiché è il livello più alto mai raggiunto da un motore
per uso stradale senza sistemi di sovralimentazione.

La vettura esibisce un rapporto peso/potenza
di appena 2,13 kg/cv. La
458 Speciale scatta in soli tre secondi da zero a cento
chilometri orari e accelera da 0-200 km/h in 9,1 secondi.

Tra le novità spiccano i sistemi per
l’aerodinamica attiva, soluzioni hi-tech che diventeranno presto una dotazione
standard di tutte le rosse. La
458 Speciale è equipaggiata con superfici anteriori e posteriori
mobili gestite elettronicamente. Secondo la casa è il modello di serie
aerodinamicamente più efficiente nella sua storia.

La berlinetta è dotata di un
sofisticato sistema per il controllo elettronico dell’angolo di assetto battezzato
Side slip angle control: un’intelligenza di software e silicio analizza
costantemente l’assetto del veicolo e i dati vengono confrontati con i
parametri ideali di riferimento, ottimizzando così l’erogazione della coppia
motrice attraverso il controllo di trazione e la ripartizione di coppia sulle due
ruote mediante un differenziale a gestione elettronica.

Tanta
tecnologia dunque in questa sportiva italiana che punta alla massima
esclusività per rispettare l’approccio strategico di Ferrari che, dichiarato lo
scorso maggio, mira a limitare il numero
di rosse prodotte a circa 7mila unità all’anno. Il prezzo non è stato
dichiarato ma secondo nostre fonti dovrebbe aggirarsi intorno ai 240 mila euro,
circa 40mila in più della 458 Italia e 15mila in più rispetto alla variante Spider.

130805_Ferrari 458 Speciale AnterioreA4