Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Ecco Nexus 6, Nexus 9 e Android Lollipop: così Google torna a sfidare Apple

Uno smartphone taglia XL, un tablet da 9 pollici e – soprattutto – un Android tutto nuovo che si chiama, confermando le indiscrezioni, Lollipop. Così Google – il giorno prima del lancio del nuovo iPad – rilancia la sua partita sul fronte dei device Nexus, quelli a marchio proprio e sul suo sistema operativo che è ormai dominante nel mondo mobile.  Lo smartphone si chiama Nexus 6, mentre il tablet, costruito da Htc, è stato battezzato Nexus 9, secondo quanto già trapelato nei mesi scorsi.

Partiamo dal Nexus 6, primo phablet firmato Google e prodotto dalla ex controllata Motorola che è ora di Lenovo (gli altri Nexus erano costruiti a turno da Htc, Samsung ed Lg). Si tratta di uno smartphone “formato suv” contraddistinto da un telaio metallico, in alluminio, con display da ben 5.96 pollici con una risoluzione di (Quad Hd) 2560 x 1440 pixel che sembra pensato per scontrarsi in prima battuta con il Note 4 di Samsung e successivamente con iPhone 6 Plus.

</span></figure></a> <em><strong>Nexus 6</strong></em>
Nexus 6

Le dimensioni sono importanti, ma dai dati sembra rimanere nei limiti della portabilità (82.98 mm x 159,26mm x 10,06mm). È dunque poco più grande e più spesso del Note 4 con display da 5.7 pollici e di iPhone 6 Plus che monta un ben più piccolo schermo da 5.5 incastonato in una scocca più sottile ma appena più bassa e larga (iPhone 6 Plus non brilla per rapporto tra dimensioni esterne e grandezza dello schermo). Pesa 184 grammi, poco di più dei 176 e dei 172 grammi del coreano e del melafonino jumbo. Ma si tratta di inezie.

Il comparto hardware con supporto per architettura a 64 bit fa leva su un Soc (system on chip) con processore quad core da 2.7 GHz realizzato da Qualcomm. È abbinato a un processore  grafico Adreno 420 e a 3 GB di Ram. A disposizione, secondo le versioni, 32 o 64 GB di memoria storage. Non c’è alcuno slot di espansione per memorie esterne MicroSd, mentre la Sim card è nel formato “nano”.

La fotocamera principale è da 13 megapixel, mentre quella frontale si ferma a 2. La batteria  è bella sostanziosa: 3.220 mAh e il dispositivo offre un sistema di ricarica veloce (Turbo Charger) che secondo Big G in soli 15 muniti offre 7 ore di autonomia energetica.

I prezzi non sono bassi come qualcuno aveva ipotizzato. Il modello da 32 GB costa 649 euro, mentre quello da 64 viene via per 699 euro. Sarà disponibile in prenotazione su Google Play dal 29  ottobre e nei negozi da novembre. È offerto in due colori: blu e bianco.

Android Lollipop

La vera novità di Nexus6 (e di Nexus 9) non è però l’hardware bensì il sistema operativo Android che ora si chiama Lollipop, letteralmente lecca-lecca, già noto con il nome in codice “L”, alias Android 5. Confermata dunque la tradizione “alimentare” del sistema operativo open di Google che ha visto nella sua storia caramelle e merendine, da Jelly Beam a Ice Cream Sandwich fino a KitKat. Migliorata e rinnovata l’interfaccia utente e la grafica. Sostanzioso l’aggiornamento dei comandi vocali: basterà – secondo quanto afferma la multinazionale californiana – pronunciare “Ok Google” per fare una ricerca vocale, mandare un messaggio, ottenere indicazioni stradali o riprodurre un brano musicale.

È stata migliorata la tastiera e sono introdotti inediti sistemi di notifica. Con Lollipop (che arriverà ovviamente a cascata su tanti altri androidi) le chiamate, per esempio, potranno essere accettate o rifiutate senza interrompere ciò che si sta facendo e direttamente dalla schermata di stand-by. È stato reso più semplice il multitasking nonché il passaggio da un’app all’altra e tra le schede del browser Chrome. Rinnovate anche le applicazioni made in Big G come Ricerca Google, Google Now, Maps, YouTube, Gmail, Drive e Hangouts. Con Lollipop, i dispositivi Android diventano multi utente come i personal computer per attribuire privilegi di accesso differenti file e ad applicazioni. Inoltre il nuovo Android offre inedite possibilità di sincronizzazione tra device.

Il tablet Nexus 9

Nexus 9 H ImageCon un display da 8,9 pollici, il Nexus 9 rappresenta il ritorno indiretto di Htc nel modo dei tablet.  Lo schermo è un classico Lcd con tecnologia Ips (In-plane switching) contraddistinto da rapporto di quadro 4:3 e una risoluzione di 2.087×1.536 punti. È il primo tablet al mondo con Lollipop, mentre  il processore lavora a 64 bit. Si tratta di una cpu nVidia Tegra k1 operante a 2.3 GHz ed è abbinata a un processore grafico Keppler progettato per migliorare le performance con i giochi. Peccato che l’architettura a 64 Bit sia castrata dal fatto che il Nexus 9 ha solo 2 GB di memoria Ram. È disponibile con 16 o 32 GB di memoria storage e può avere un modulo 4G/Lte. Monta una fotocamera anteriore da 8 megapixel e una posteriore da 1.6 mpx.

I prezzi spaziano dai 399 euro di versione da 16 GB ai 569 di quella da 32 con Lte, passando per i 489 richiesti per la variante 32 Gb wi-fi only.  Sarà in prevendita dal 17 ottobre su Google Play e nei negozi dal prossimo 3 novembre.

 

SCHEDA TECNICA NEXUS 6

 

Schermo Display 6” 1440×2560 (493 ppi)Risoluzione 16:9
Misura 82.98mm x 159,26mm x 10,06mm
Peso 184 grammi
Fotocamere Fotocamera posteriore: 13MP, Doppio Flash a LEDFotocamera anteriore: 2MP @ 1,4 um pixel
Audio Altoparlanti stereo frontali, jack cuffie da 3,5mm, compatibile con cuffie a quattro comandi
Memoria 32, 64 GB2
Processore APQ 8084AB – Quad Core 2,7 GHz
GPU Adreno 420
RAM 3GB RAM
Wireless Broadcom 802.11ac 2×2 (MIMO)
Network (+ Mobile Sku) SKU Stati Uniti:GSM: 850/900/1800/1900 MHzCDMA: Classe di banda: 0/1/10WCDMA: Bande: 1/2/4/5/8LTE: Bande: 2/3/4/5/7/12/13/17/25/26/29/41CA DL: Bande: B2-B13, B2-B17, B2-29, B4-B5, B4-B13, B4-B17, B4-B29SKU Resto del mondo:GSM: 850/900/1800/1900 MHzCDMA: non supportatoWCDMA: Bande: 1/2/4/5/6/8/9/19LTE: Bande: 1/3/5/7/8/9/19/20/28/41CA DL: B3-B5, B3-B8
Batteria** 2300 mAhOltre 17 ore di conversazioneOltre 300 ore di standbyOltre 8,5 ore di utilizzo di Internet con Wi-Fi, 7 ore LTEFunzione ricarica Wireless integrata
Sensori Accelerometro, Giroscopio, Magnetometro, Prossimità, Sensore di luce ambientale, Haptics, Hall effect, Barometro
Porte e collegamenti Micro USB – Triangolo rivolto verso l’altoNano SIM singolaAccensione e volume sulla Destra del dispositivoJack audio da 3.5mm
Sistema Operativo Android Lollipop