Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

OnePlus 6T, Smart Unlock e tanta potenza

A soli pochi mesi dal lancio del modello 6, OnePlus presenta l’evoluzione di quello che già fu riconosciuto come uno dei più interessanti smartphone di fascia alta, con il nuovo 6T. Diciamo subito che non ci sono tantissime differenza a livello hardware tra i due modelli, anche perché in un lasso di tempo così breve, non era possibile migliorare le performance in maniera drastica. In compenso OnePlus 6T mette sul piatto alcune novità molto interessanti.

La prima e la più discussa nei mesi precedenti al lancio riguarda la presenza di un lettore di impronte digitali sul display, abbinato alla tecnologia Smart Unlock di OnePlus. L’azienda afferma che lo sblocco dello smartphone tramite tale tecnologia avviene in soli 340 millisecondi, al momento il più veloce rispetto a tutti gli altri smartphone che integrano un sensore di impronte digitali sul display.

Piccolo cambiamento rispetto a OnePlus 6 riguarda il display che passa da 6,28 pollici a 6,41 pollici con OnePlus 6T. Tale schermo è di tipo AMOLED ricoperto da un vetro Cornig Gorilla Glass 6 ed offre anche una risoluzione leggermente migliore che passa da 2280 x 1080 in OnePlus da 6 a 2340 x 1080 e 402 PPI in OnePlus 6T.

A livello di design OnePlus ha ridotto il notch, optando per la variante “waterdroop”, molto più piccola e meno ingombrante. Non cambia il reparto fotografico con la presenza di due sensori sul retro rispettivamente da 16 megapixel (il principale) e 20 megapixel (il secondario). Nella parte frontale è offerta una fotocamera da 16 megapixel per i selfie.

Migliora, al contrario, la modalità di scatto “Nightscape” che consente di catturare foto migliore anche in caso di scarsa illuminazione. Altra novità riguarda l’acquisizione dei ritratti, con il lancio di una nuova tecnologia chiamata Studio Lighting, sviluppata in collaborazione con il fotografo Kevin Abosch, che permette di riconoscere i volti e regolare l’illuminazione simulando l’illuminazione professionale.

Se il processore è lo stesso di OnePlus 6, ovvero lo Snapdragon 845 (in questo caso abbinato a 6 o 8 GB di RAM), una piacevole novità riguarda la batteria, ora da 3.700 mAh che supporta la ricarica veloce OnePlus Fast Charge che garantisce una giornata di autonomia collegano lo smartphone al caricabatteria per solo mezz’ora.

OnePlus 6T sarà in vendita dal 6 novembre su OnePlus.com, ma per la prima volta, sempre dal 6 novembre, si potrà acquistare il device fisicamente presso i punti vendita Mediaworld. Le versioni disponibili sono con 6GB di RAM e 128GB di storage nella colorazione Mirror Black a 559 euro, 8GB di RAM e 128GB di storage nelle colorazioni Mirror Black e Midnight Black a 589 euro e infine il top di gamma con 8GB di RAM e 256GB di storage nella colorazione Midnight Black a 639 euro