Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Samsung S9 e S9+, le caratteristiche punto per punto e le differenze tra i due modelli

Dopo tanta attesa, finalmente Samsung ha svelato i suoi nuovi smartphone top di gamma Galaxy S9 e Galaxy S9+ che saranno disponibili dal 16 marzo nelle colorazioni Midnight Black, Coral Blue e nella nuova tonalità Lilac Purple rispettivamente al prezzo di 899 euro e 999 euro. Per questi due nuovi smartphone Samsung ha pensato a un programma di supervalutazione dell’usato che consentirà agli acquirenti dei nuovi Galaxy di restituire il proprio smartphone usato usufruendo di una valutazione che potrà arrivare fino a 450 euro da scontare sull’acquisto del modello prescelto.

Samsung Galaxy S9 e S9+ condividono molte caratteristiche tecniche di alto livello. A cominciare dalla fotocamera Super Speed Dual Pixel da 12 megapixel con apertura variabile da F1.5 a F2.4. In più il modello S9+ è dotata di un’ulteriore sensore da 12 megapixel (con apertura F2.4). Entrambi offrono una fotocamera anteriore da 8 MP. La nuova fotocamera presente sui due modelli offre la nuova modalità di ripresa “super slow-motion”, ovvero è in grado di acquisire video a 960 fps (frame per second). Altra caratteristica offerta dalla nuova fotocamera/videocamera è il rilevamento automatico dei movimenti, che consente all’utente di scegliere l’inquadratura, ma sarà la fotocamera ad iniziare la registrazione. I video in super slow-motion potranno essere arricchiti con una musica di sottofondo, che si potrà scegliere tra la propria playlist o tra i 35 brani già presenti per questa opzione. Per quanto riguarda le foto, con la doppia apertura focale (F1.5 – F2.4), è possibile scattare foto anche in condizioni di luce non ottimale, potendo contare su un obiettivo in grado di acquisire più o meno luce in base alla quella ambientale in cui si sta scattando la foto. Inoltre, grazie all’assistente personale Bixbi, in grado di rilevare e riconoscere oggetti in tempo reale, si potranno avere informazioni nella parte superiore dell’immagine che si sta inquadrando. Ad esempio si potrà tradurre lingue straniere, oppure ottenere informazioni sui dintorni che si stanno visitando.

Novità anche per l’applicazione My Emoji che consente di creare un avatar con aspetto, suoni e comportamenti simili a quelli degli utenti. Questo grazie a un particolare algoritmo di apprendimento automatico che analizza un’immagine 2D dell’utente e mappa più di 100 caratteristiche facciali per creare un modello 3D. Tale modello consente di condividere gli stati d’animo in video o in formato AGIF sulla maggior parte delle piattaforme di messaggistica.

Samsung S9 e S9+ sono dotati di altoparlanti stereo realizzati in partnership con AKG, e supportano anche la tecnologia Dolby Atmos che consente di riprodurre video compatibili con effetto surround.

Il display che accomuna i due modelli è un Quad HD Super Amoled senza cornici (Infinity Display) da 18,5:9 Il modello S9 ha una versione da 5.8 pollici, che diventa da 6,2 pollici per S9+. Le dimensioni dei due smartphone, ovviamente sono diverse, così come il peso. Nello specifico Galaxy S9 arriva a 147.7mm x 68.7mm x 8.5mm, per un peso di 163g, mentre S9+ ha dimensioni pari a 158.1mm x 73.8mm x 8.5mm per un peso di 189g. Entrambi i modelli sono compatibili con le specifiche IP68, che li rendono impermeabili a immersioni fino a 1,5 metri per un massimo di 30 minuti.

Sotto la scocca, Samsung propone per entrambi i modelli un processore octa-core che mette sul piatto quattro processori da 2,7 GHz, e quattro da 1,7 GHz. Il modello di Soc per l’Europa è l’Exynos 9810, mentre per gli Stati Uniti è previsto il processore Qualcomm Snapdragon 845. La memoria RAM a disposizione del modello S9 è di 4 GB, mentre S9+ potrà contare su 6 GB. Cambia anche lo spazio interno a disposizione, che è di 64 GB per S9 e di 256 GB per S9+. Per entrambi i modelli è possibile aumentare tale spazio con una memoria microSD fino a 400 GB.

Diversa anche la batteria tra i due nuovi Galaxy: S9 è dotato di un modello da 3.000 mAh, mentre S9+ può contare su una versione da 3.500 mAh. A livello di connessioni spicca per entrambi la presenza di una porta USB type-C e un GPS in grado di collegarsi anche ai satelliti Galileo, Glonass e BeiDou. Non mancano Wi-Fi dual-band e Bluetooth 5.0.

La sicurezza dei dati è garantita dalla presenza della piattaforma di sicurezza Samsung Knox 3.1. Galaxy S9 e S9+ supportano tre diverse opzioni di autenticazione biometrica (riconoscimento dell’iride, delle impronte digitali e del viso). Infine, Galaxy S9 e S9+ sono i primi smartphone a supportare la nuova app SmartThings.