Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Gear S3, Samsung rilancia lo smartwatch. Ora apre le porte delle Bmw

Uno smartwatch all’anno per Samsung. Forse un turnover eccessivo, ma di fronte c’è l’esigenza di rispondere alla costante sfida con Apple e il suo Watch, ultimo arrivato ma leader di mercato e prossimo al debutto nella sua seconda edizione. La casa coreana, in occasione dell’appena iniziata edizione 2016 salone Ifa di Berlino, ha svelato la quinta generazione degli smartwatch serie Gear alias la terza serie della gamma “S”. Il nuovo nato si chiama, non a caso, Gear S3 e conferma la scelta del tondo. Il display è, infatti, circolare al pari del modello S2 lanciato lo scorso anno. E l’orologio rotondo appare più classico, più elegante rispetto a quelli quadrati (Watch in testa). Il nuovo modello ha un display più grande da 1,3 pollici realizzato con tecnologia super Amoled  Super e contraddistinto da una risoluzione di 360 x 360 pixel per una densità di 278 ppi. È protetto da un vetro Corning Gorilla Glass SR+ (sviluppato apposta per i device indossabili) e presenta una gradita novità: offre una pratica funzione always on. In pratica lo schermo quando entra in stand-by non si spegne del tutto e visualizza sempre l’ora visualizza oltre a tante altre informazioni.

Gear S3 è disponibile in due versioni: Frontier e Classic. Il primo ha un’intonazione sportiva e “muscolosa”, mentre il secondo è più lineare ed elegante. In entrambi i casi Samsung abbandona i cinturini con aggancio proprietario: ora si possono usare “wrist band” normali (al contrario del Gear S2 che offriva questa possibilità solo sulla variante Classic)

Confermata l’originale ghiera girevole di Gear S2, ma ora sul nuovo nato  è arricchita di inedite funzioni: senza toccare lo schermo, gli utenti possono accettare o rifiutare una chiamata o silenziare una notifica, mentre scrivendo o disegnando sul display, i messaggi sono automaticamente  convertiti in testi ed emoji. In questo modo, l’utente può creare note e promemoria per gestire le agende più fitte con l’applicazione Reminders.

La dotazione hardware di Gear S3, che è resistente ad acqua e polvere con certificazione IP68, adesso è più completa anche in termini di sensori: comprende Gps integrato, bussola, altimetro, barometro e tachimetro. Utili soprattutto per il fitness. Inoltre è tornato l’altoparlante per chiamare in vivavoce.

Il sistema operativo è Tizen (che a dire il vero non ha mai convinto del tutto) ma Samsung afferma di aver potenziato l’ecosistema che ora ha anche una forte vocazione automobilistica. Infatti sarà dotato del sistema Bmw personal mobility companion, che consente di avere sotto controllo tempi, appuntamenti e contatti migliorando ulteriormente l’esperienza di auto connessa. Con la Connected app della casa bavarese si possono, infatti, ricevere notifiche in prossimità di un viaggio, controllare il livello di carburante, aprire le porte della Bmw  attraverso il quadrante del proprio Gear S3. Il prezzo non è stato dichiarato, ma sarà come da tradizione salato. circa 400 euro.

</span></figure></a> Samsung Gear S3 Classic
<dd class=" />
Samsung Gear S3 Classic
</span></figure></a> Samsung Gear S3 Frontier
Samsung Gear S3 Frontier